Forex, euro-franco svizzero: parità su EUR/CHF nel 2017? Novità dalla SNB

icon calendar icon person
Forex, euro-franco svizzero: parità su EUR/CHF nel 2017? Novità dalla SNB
Pubblicità

Parità per il cambio euro-franco svizzero nel 2017? Il sostegno della Swiss National Bank sembra ormai troppo debole.

La fermezza della Swiss Nationa Bank (SNB), la banca centrale della Svizzera, nel difendere la quotazione del cambio euro-franco sembra indebolirsi. Quali nuovi target per EUR/CHF? Parità in vista nel 2017?

La banca centrale della Svizzera difende il tasso di cambio euro-franco attorno quota 1,08 da gennaio 2015, dopo la decisione a sorpresa di togliere il peg storico sul cross che scatenò una forte crisi nell’industria del Forex.

Tuttavia, l’impegno attuale della SNB a difendere la nuova quotazione sull’EUR/CHF sembra in via di esaurimento.

I fondamentali stanno migliorando, con l’inflazione che potrebbe raggiungere l’1% il prossimo anno e la crescita delle esportazioni che si conferma forte. Allo stesso tempo, il costo dell’ampliamento dei bilanci nel settore bancario sta diventando sempre più pesante e rischia di rallentare l’economia reale. I deflussi di capitali necessari per il riciclo dei surplus corrente non sono riusciti a concretizzarsi e la SNB non può difendere gli equilibri a tempo indeterminato senza compromettere la stabilità finanziaria.

Cambio euro-franco svizzero: parità nel 2017?

Dal prossimo gennaio la SNB potrebbe avere più spazio per la svalutazione che porterebbe il cambio euro-franco alla parità.

Deutsche Bank individua dei nuovi target 2017 per il cambio EUR/CHF a 1.06, 1.04, 1.02, e 1.00 rispettivamente nel primo, secondo, terzo e quarto trimestre del prossimo anno.