Bonus mobili e detrazione giovani coppie modello 730/2017

icon calendar icon person
Bonus mobili e detrazione giovani coppie modello 730/2017

Con il modello 730/2017 le giovani coppie e i contribuenti che hanno realizzato interventi di ristrutturazione edilizia possono portare in detrazione i mobili e gli elettrodomestici acquistati. Ecco la guida completa.

Bonus mobili e detrazioni per giovani coppie nel modello 730/2017: con il modello 730 è possibile portare in detrazione il costo di mobili sostenuto da giovani coppie per l’arredo della prima casa o di mobili acquistati dopo interventi di ristrutturazione edilizia.

La detrazione mobili nel modello 730/2017 consente sia nel caso di acquisto della prima casa da parte di giovani coppie che a seguito di interventi di ristrutturazione della propria abitazione di usufruire del rimborso di una quota imponibile.

Per aver diritto alla detrazione prevista in caso di acquisto di mobili nel 2016 è importante prendere nota di quali sono gli importi da indicare nel modello 730/2017 e quali i limiti di spesa.

L’anno in corso sarà inoltre l’ultimo in cui le giovani coppie avranno diritto alla detrazione per mobili destinati all’abitazione principale mentre il bonus mobili è stato prorogato fino al 2017 ma esclusivamente in relazione a lavori di ristrutturazione edilizia.

Per la detrazione mobili acquistati nell’anno d’imposta 2016 è necessario inserire l’importo nel modello 730/2017 al fine di beneficiare delle detrazioni fiscali previste.

Ecco di seguito la guida completa alle detrazioni mobili nel 730/2017, ovvero il bonus legato alle ristrutturazioni edilizie e le detrazioni per le giovani coppie.

Detrazione mobili giovani coppie modello 730/2017

Per beneficiare della detrazione mobili, le giovani coppie dovranno indicare l’importo di spesa sostenuto nel 2016 al rigo E58 del modello 730/2017.

Come abbiamo già ribadito, non si tratta della stessa sezione del modello 730 riferita anche al bonus mobili (l’agevolazione prorogata anche per il 2017 ma legata ad interventi di ristrutturazione edilizia).

Nel modello 730/2017 bisognerà compilare le seguenti sezioni del rigo E58;:

  • Meno di 35 anni, casella da barrare nel caso in cui il requisito anagrafico è posseduto dal coniuge o dal convivente;
  • Numero Rata (per il 2016 sarà pari a 1);
  • Spesa arredo immobile.

Ad esempio, nel caso di una giovane coppia convivente che nel 2016 ha sostenuto una spesa di 18.000 euro per l’acquisto di mobili, di cui il coniuge o convivente abbia 34 anni, bisognerà barrare la casella di “colonna 1” (meno di 35 anni), indicare 1 nella “colonna 2” (numero rata) e 16.000 nella “colonna 3” (spesa arredo immobile), in quanto il limite di importo detraibile è di 16.000 euro.

Per il 2016 alle giovani coppie è riconosciuta una detrazione del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili nuovi destinati esclusivamente all’arredo dell’abitazione principale e nel limite di 16.000 euro. La detrazione non compete per l’acquisto di grandi elettrodomestici. Sarà cura del contribuente che presenterà il modello 730/2017 o compilerà il 730 online precompilato conservare la documentazione utile.

Potranno richiedere il bonus mobili e beneficiare della detrazione presentando il modello 730/2017 soltanto le giovani coppie nel rispetto di determinati requisiti, ovvero:

  • essere una coppia che risulti coniugata nell’anno 2016;
  • essere una coppia di fatto, convivente da almeno tre anni, e tale condizione deve risultare soddisfatta nell’anno 2016;
  • almeno uno dei due componenti la coppia deve avere una età non superiore ai 35 anni al 31 dicembre 2016;
  • avere acquistato a titolo oneroso o gratuito un’unità immobiliare da adibire a prima casa della giovane coppia nel 2015 o nel 2016;

Detrazione mobili modello 730/2017 per lavori di ristrutturazione

Oltre alle detrazione mobili per le giovani coppie che acquistano la prima casa è stata confermata la detrazione di mobili, arredi ed elettrodomestici di case oggetto di ristrutturazione edilizia.

La detrazione mobili da indicare nel modello 730/2017 è riconosciuta soltanto ai contribuenti che effettuano ed usufruiscono delle detrazioni per le ristrutturazioni edilizie.

Sarà possibile portare in detrazione con il 730 il costo di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, e per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di recupero.

La detrazione per l’acquisto di mobili è ammessa per i contribuenti che hanno sostenuto spese di ristrutturazione a decorrere dal 26 giugno 2012 ed è ammessa la detraibilità di un importo pari al 50% dell’imposta ed entro il limite massimo di 10.000 euro in relazione alla spesa sostenuta.

Per conoscere tutte le nuove detrazioni fiscali, leggi -> Modello 730/2017: nuove detrazioni e bonus in dichiarazione dei redditi

I lettori interessati ad approfondire sui documenti da presentare ai fini della detrazione nel modello 730 delle spese per l’acquisto di mobili possono far riferimento alla guida dell’Agenzia delle Entrate.