Toshiba crolla del 40% in 4 sessioni. Cosa sta succedendo?

icon calendar icon person
Toshiba crolla del 40% in 4 sessioni. Cosa sta succedendo?
Pubblicità

Caso Toshiba: crollo alla Borsa di Tokyo di quasi il 40% in quattro sessioni. Ecco cosa sta succedendo tra downgrade e scandali.

Toshiba, una delle più note società giapponesi al mondo, è crollata di quasi il 26% nella sessione di giovedì, chiudendo in rosso per la quinta sessione consecutiva, dopo i downgrade arrivati sia da Moody’s che da S&P. Il ribasso di lunedì sfiora i 40 punti percentuali.

Moody’s ha declassato Toshiba a Caa1 mercoledì e ha posto il suo rating sotto osservazione in vista di ulteriori declassamenti: l’agenzia di rating è preoccupata per la sostenibilità della liquidità nel breve termine di Toshiba e per il suo quadro gestionale.

Anche S&P ha tagliato il rating di Toshiba, declassando il suo credito aziendale a lungo termine da B a B-, e il rating sul debito non garantito a da BB- a B+. L’agenzia ha messo inoltre il rating di Toshiba sotto rating watch negativo.

Toshiba ha chiuso la sessione in ribasso del 16.78%, dopo aver toccato un ribasso di quasi il 26% precedentemente nella stessa giornata.
I componenti del Nikkei hanno chiuso per la maggior parte in negativo, portando l’indice giapponese ad una chiusura a -1.32%.

Crollo Toshiba: cosa sta succedendo

Toshiba ha perso il 20,4 per cento (80 yen) fino a arrivare a 311,6 yen per azione nella sessione di mercoledì ed è rimasta in territorio negativo dopo aver toccato il massimo ribasso permesso dalla Borsa di Tokyo (80 yen).

Il sistema della borsa in Giappone imposta una quantità massima di yen «perdibili» in base ai livelli di prezzo di chiusura della sessione precedente.

È da lunedì che le azioni di Toshiba hanno iniziato il crollo, portando il ribasso ad un totale del 39,5 per cento dopo che il quotidiano finanziario Nikkei ha riferito che Toshiba potrebbe registrare una perdita di circa 100 miliardi di yen a seguito della acquisizione della statunitense Westinghouse (specializzata in energia nucleare) lo scorso anno.

L’azienda ha formalmente annunciato martedì che il superamento dei costi del business nucleare potrebbe tradursi in «diversi miliardi di dollari» di perdita.

"Questo si tradurrà in un impatto negativo sui risultati economici di Toshiba...anche se le cifre sono ancora oggetto di determinazione",

ha riferito Toshiba in un comunicato. Altri dettagli non sono stati resi noti.

Toshiba era stata già coinvolta in uno scandalo contabile nel 2015, occasione in cui i profitti erano stati gonfiati di oltre $1 miliardo, causando così le dimissioni dell’allora amministratore delegato e di altri esponenti dirigenziali. La società giapponese è stata poi multata di una cifra record pari a 7.37 miliardi di yen ($60 milioni) dalle autorità di regolamentazione giapponesi.

La società rimane sotto stretto controllo alla Borsa di Tokyo e le condizioni attuali non permettono una raccolta di capitali sul mercato azionario.