L’indice azionario migliore del 2016 è in Venezuela (+114%). Ma è tutto finto

icon calendar icon person
L'indice azionario migliore del 2016 è in Venezuela (+114%). Ma è tutto finto
Pubblicità

Il mercato azionario migliore del 2016 è quello del Venezuela, ma non c’è nulla da festeggiare. Quel +114% è solo un’illusione.

La performance del miglior indice azionario del 2016 è solo una mera illusione.
L’indice di riferimento del Venezuela segna un rialzo annuale del 114% nell’anno appena concluso, ed è senza dubbio il migliore al mondo.
Tuttavia, il rialzo registrato dall’indice è solo frutto del crollo della valuta locale.

I dati mostrano che l’indice azionario di Caracas è il migliore al mondo; il mercato ha registrato un rialzo nel 2016 da record, ma non c’è da fidarsi. Questo 114% di rialzo è solo una finzione.

Venezuela: miglior mercato azionario 2016. Ma è tutto finto

Ecco cosa sta succedendo: la valuta del Venezuela, il bolivar, è crollato nel corso dell’anno appena passato spinto dalla corsa dei locali all’acquisto di dollaro USA per proteggersi dalla recessione, dall’incertezza politica e dall’impennata dell’inflazione.

Il bolivar venezuelano ha perso il 73% del suo valore contro il dollaro a quota 3.100 sul mercato nero, mentre il governo tiene fermo il tasso di cambio a quota 10 da marzo, ed è questo il riferimento che viene utilizzato per calcolare il valore del mercato azionario venezuelano.

Così il mercato azionario di Caracas è salito mentre il valore del bolivar crollava sul mercato nero. Possedere azioni di società come l’unità locale del Banco Bilbao Vizcaya Argentaria è solo un modo per classe media venezuelana di cercare di proteggere i propri beni dalla svalutazione. Gli stranieri sono quasi del tutto assenti dal mercato azionario del Venezuela a causa della difficoltà che avrebbero per ritirare legalmente il proprio capitale dal Paese.