Bitcoin: conviene comprare ora?

icon calendar icon person
Bitcoin: conviene comprare ora?

Conviene comprare ora il bitcoin? Con un rialzo da record ancora in atto, gli investitori si chiedono se sono ancora in tempo per investire in bitcoin. Ecco l’analisi completa.

Il bitcoin è protagonista di un rialzo da record: conviene comprare ora in vista di un ribasso? Comprare bitcoin è un’opportunità di investimento da cogliere il prima possibile nel 2017?

Nonostante il fortissimo rialzo in atto sulla quotazione del bitcoin, che lo ha portato a segnare un aumento di oltre il 100% e a superare quota 1.000 dollari per bitcoin, potrebbe non essere troppo tardi per investire nella valuta digitale - come sottolineato da un analista molto noto negli Stati Uniti, Brian Kelly, durante una trasmissione della CNBC.

Secondo l’analista, il bitcoin è stato protagonista di una corsa fenomenale nel 2016 e nell’inizio del 2017, anche se il grafico dei prezzi ha mantenuto un outlook di lungo termine dal 2014 ad oggi semplicemente spostandosi lateralmente in risposta ai grandi cambiamenti di prezzo. Inoltre, secondo le previsioni 2017 per il bitcoin, la quotazione potrebbe arrivare a superare anche quota 2.000 dollari.

Quindi, senza ulteriori indugi: conviene comprare e investire in Bitcoin ora?

Bitcoin: conviene comprare ora?

Nonostante Kelly si aspetti un breakout dopo un’accelerazione del genere nel corso del 2017, l’analista ammette che il peggioramento della situazione in Cina e l’incertezza politica mondiale aiuteranno il bitcoin ad andare ben oltre i massimi pluriennali già toccati e l’aumento della domanda sarà aiutato nel corso dell’anno grazie all’aumento delle possibilità di utilizzo della criptovaluta.

Forse questo potrebbe rispondere alla domanda di alcuni sulla possibilità che si verifichi molto presto un crollo della quotazione di Bitcoin come è successo nel 2013, che ha creato la possibilità di comprare quando il prezzo del bitcoin era molto più basso rispetto ai livelli attuali.

La situazione è molto simile in questo momento. Tre anni fa il super rialzo del bitcoin ha preceduto una scommessa a somma zero che ha poi portato al crollo. Successivamente, il panico si è insinuato tra i proprietari di bitcoin, che sono stati costretti a vendere le loro monete - contesto che ha beneficiato solo i trader più lungimiranti.

Investire in bitcoin ora? Probabilità di un crollo al 50%

A quel tempo, parte degli investitori ha scelto di vendere la metà dei bitcoin di cui era in possesso per essere sicuri di perdere tutto perché nessuno può realmente dire cosa aspettarsi dai Bitcoin.

Anche se non completamente prevedibile, chi si attende che possa riaccadere la stessa situazione potrebbe essere costretto a ricredersi.
A differenza del 2013, oggi c’è una comprensione migliore su come funziona il bitcoin. Inoltre, il valore e l’uso di bitcoin sono aumentati negli ultimi anni.

Nonostante possa esserci ancora una possibilità al 50 e 50 che possa verificarsi presto un crollo, cercare di anticipare per tempo il mercato potrebbe essere difficile.

I recenti massimi da record hanno attirato l’attenzione dei media soprattutto in Occidente, dove il bitcoin non è ancora molto comprato.

Se la copertura dei media avrà successo, spingendo altri investitori a comprare bitcoin, la possibilità di un crollo della quotazione sarebbe l’ultima delle nostre preoccupazioni. Piuttosto, il rischio è di un rigonfiamento del prezzo corrente del bitcoin spinto dall’interesse di nuovi investitori nella capacità della valuta digitale di offrire una forma di libertà a coloro che cercano un’alternativa alle valute “classiche”.