Spesometro 2013: proroga al 31 gennaio 2014. Arriva la conferma ufficiale delle Entrate

di | 8 Novembre 2013 - 11:37

L'attesa proroga dello Spesometro 2013 è arrivata. Il comunicato dell'Agenzia delle Entrate dispone la proroga ufficiale dello Spesometro al 31 gennaio 2014.



Spesometro 2013: proroga al 31 gennaio 2014. Dopo la notizia di qualche giorno fa circa l’esclusione della Pubblica Amministrazione dallo Spesometro 2013, arriva il comunicato stampa ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, che tranquillizza i contribuenti (dopo il pressing delle associazioni di categoria): proroga al 31 gennaio 2014 per comunicare le operazioni rilevanti IVA con POS.

Le ragioni di quest’ennesima proroga, che giunge in extremis a 4 giorni dalla scadenza, risiedono, ovviamente, nelle difficoltà riscontrate dagli operatori nell’inviare la comunicazione.

Cosa dice il comunicato delle Entrate?

Il comunicato dell’Agenzia delle Entrate, diffuso poco fa, fa chiarezza su 3 punti:

  • proroga al 31 gennaio 2014 delle operazioni rilevanti IVA, di importo pari o superiore a 3600 euro, prima fissato al 12 novembre 2013, per i pagamenti effettuati con carte di credito, di debito e prepagate (POS);
  • il canale Entratel resterà aperto sino al 31 gennaio 2014, affinchè gli operatori che devono eseguire la comunicazione, relativa all’anno 2012, abbiano più tempo rispetto alle scadenze fissate (12 novembre 2013 per i soggetti mensili e 21 novembre 2013 per i soggetti trimestrali). Sempre entro il 31 gennaio 2014 si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii;
  • viene disposto anche il rinvio dell’anagrafe dei conti correnti. A fronte delle evidenti difficoltà collegate all’interscambio dei flussi e alla nuova procedura di registrazione al Sid (Sistema di Interscambio Dati), viene estesa la validità degli invii dei dati al 31 gennaio 2014.

I contribuenti possono tirare insomma un sospiro di sollievo, avendo a disposizione circa due mesi e mezzo in più per l’invio della comunicazione. Per qualsiasi dubbio potete consultare la pagina di ForexInfo: Spesometro 2013, la guida.

Iscriviti alla Newsletter Gratuita

Riceverai nella tua casella una rassegna quotidiana dei migliori articoli.

Commenti

Inserisci il tuo commento